Venezia, quando l’Amicizia è una cosa semplice.

12 Dicembre 2014.
Si torna a Venezia, si torna dai fioi.

E con loro, scopriamo un altro pezzetto di mondo, che ci mancava.
Dopo tante volte in laguna, la nostra prima volta a Murano e Burano.
Simili nel nome, ma non gareggiano per bellezza: Burano fa parte di un altro campionato.
L’isola del vetro, una. Famosa per i merletti, l’altra.
Ma manifatture entrambe lontane dalle mie mire.
image image_1

Piuttosto, parliamo di cose interessanti: i bussolà!
I biscotti più buoni (e calorici) che io abbia mai mangiato: un tuorlo d’uovo e un panetto di burro più o meno per ogni ciambellina.
Consigliati più volte e scoperti grazie al consiglio di una signora “...andate da Bruno, il proprietario è Napoletano, ma la cucina è Veneziana doc..
Cercavamo un bacaro come una volta, e siamo stati accontentati.
Ai Bisatei“, così si chiama il ristorante di Bruno, burbero ma accogliente al tempo stesso.image_2

Ci offre mini spritz e iniziamo le danze.
Gli chiedo se è lui il proprietario partenopeo di cui ci avevano parlato e mi risponde con estrema fierezza “…di Spaccanapoli!
Quindi mi viene spontaneo chiedergli com’è per un Napoletano vivere a Murano e anche in questo caso la risposta è pronta e sicura “...da 4 milioni di abitanti a 4 mila. È meraviglioso. Mi vogliono fare sindaco qui
E non stento a crederlo.
Soprattutto quando si presenta con un mini flûte di vino e ci tuffa dentro la goduria di cui sopra.
Con l’occhiolino suggerisce “teneteli dentro 10 secondi“.
image_3

Sazi e felici, ci dirigiamo verso Burano.
Mi innamoro letteralmente.
Sembra di stare in un presepe.
Le casette colorate. Le luci di natale che poco a poco iniziano ad accendersi.
Un incanto.
image_4 image_6image_5
Ed è lì che penso alla frase: l’amore è una cosa semplice.

Ma l’Amicizia? Anche lei può esserlo?
Questa amicizia, nata per caso ad Erice, in Sicilia.
Che ha visto bacari tour, carnevali, osterie e sagre delle castagne.
Che ha attraversato l’Italia, passando per Roma, che è rimasta nel cuore per una cena in fraschetta.
Che ha viaggiato fino a Lecce, che ha sconfitto il freddo di Torino arrivando a festeggiare un Capodanno insieme a Vienna

foto 1 (8) foto 2 (7) foto 3 (6) foto 4 (3)

Che dopo un anno e mezzo, ci ritroviamo a bere vino, tanto vino, molto vino.
A cantare squarciagola, ballare il twist e ridere a crepapelle.

image_11 image_10 image_9

Sí, l’Amicizia é una cosa semplice.
Quando è fatta di persone così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...